Pubblicato da: italiaintelligente | 14 aprile 2014

NIGEL FARAGE SBARAGLIA IN TV IL VICE PREMIER E I CONSENSI PER L’UKIP ”ESPLODONO”: IL 68% DEGLI INGLESI DICE BASTA UE!

Nel secondo dibattito televisivo trasmesso da BBC2 con Nick Clegg, il leader dell’UKIP Nigel Farage ha stravisnto il confronto con il favore del 68% degli intervistati contro il 27% del leader liberale secondo un sondaggio Yougov. Un aumento sostanziale rispetto al primo dibattito, trasmesso dalla radio LBC e Sky News, aggiudicato da Farage con il 57% contro il 36%.

Sottolinea l’autorevole quotidiano Guardian come si tratta di una sconfitta netta anche per Cameron in vista delle elezioni europee del 25 maggio e difficilmente il premier accetterà un confronto sull’Europa.

Farage ha accusato Clegg di mentire al popolo inglese e ha invitato i cittadini inglesi a unirsi “all’esercito popolare” per abbattere l’establishment politico. “Torniamo al pieno controllo della nostra nazione, dei nostri confini”, ha sostenuto. “Dobbiamo smettere di buttare 55 milioni di sterline al giorno per essere parte di un club nel quale non ci interessa restare. Abbattiamo questo sistema che ci ha condotto in questo caos”.

Dopo aver sostenuto di volere che “l’Unione Europea finisca, ma finisca in un modo democratico” mentre il voler evitare il confronto popolare sta accrescendo il rischio che accada in modo “non piacevole”, Farage ha lanciato una feroce critica alla politica estera dell’Unione Europea e chiesto la fine dell’interventismo militare inglese.

Rivolgendosi direttamente al vice primo ministro inglese, Farage ha detto: “Eri assolutamente convinto che bisognasse intervenire nella guerra in Sira, e io sono estremamente lieto che non sia successo. Spero che non saremo mai coinvolti in un conflitto militare in Ucraina. Il popolo inglese ne ha avuto abbastanza di interventi militari senza fine”. Il riferimento all’interventismo di Blair in Irak è del tutto evidente.

Quindi, a meno di due mesi dalle elezioni europee questo ciclo di dibattiti televisivi tra europeisti e auroscettici mandati in onda dalla BBC – cosa che la Rai neppure per idea ha in programma di fare – provano al di là di ogni ragionevole dubbio che dalle urne del 25 maggio usciranno risultati – almeno da quelle inglesi – a dir poco rivoluzionari. La possibilità che l’UKIP diventi il primo partito del Regno Unito oramai è data per certa. Ma potrebbe addirittura accadere – mai avvenuto prima con nessun altro partito – che l’UKIP sfiori il 50% dei consensi degli elettori britannici. Che superi ampiamente il 35% sembra essere a questo punto assodato da sondaggi d’ogni tipo, l’ultimo di 5 giorni fa. Ma quello di stanotte è davvero una bomba: il 68% degli inglesi sta con Nigel Farage!

max parisi

ilnord.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: